pedodonzia


Come prendersi cura dei denti del vostro bambino?

È importante preoccuparsi della salute orale del vostro bambino sin dalla gravidanza. Persino prima che i suoi denti spuntino certi fattori possono influenzare la loro salute e il loro aspetto futuro.

 

Per esempio la tetraciclina, un comune antibiotico, può causare la decolorazione dei denti. Per tale ragione non dovrebbe essere usata dalle madri che allattano, o dalle donne negli ultimi mesi di gravidanza.

 

I primi denti spuntano attorno ai sei mesi (le normali operazioni di igiene orale, come lavarsi i denti e passare il filo interdentale, non sono necessarie per i neonati).

 

Tuttavia i neonati hanno altri bisogni legati all’igiene orale che ogni genitore dovrebbe conoscere. Tra questi la prevenzione delle carie e l’assunzione di fluoro.


Le carie durante lo svezzamento e l’allattamento: come prevenirle!?

Durante lo svezzamento nella bocca del vostro bambino si possono formare delle carie a causa del contatto prolungato di dentini o gengive con liquidi contenenti zuccheri, come il latte, gli alimenti in polvere e i succhi di frutta. I liquidi e gli zuccheri in essi contenuti si depositano sui denti e vi rimangono per un certo periodo di tempo causando, in molti casi, la formazione di carie. Per tale ragione non dovete lasciare che il bambino si addormenti con il biberon di latte o di succo di frutta in bocca. Durante il riposino, dategli invece un biberon d'acqua o il ciuccio consigliato dal vostro dentista. Dopo ogni poppata pulite denti e gengive con un panno umido e pulito.

 


Quali sono le conseguenze della carie della prima infanzia?

Tra le conseguenze troviamo:

  •  Perdita dei denti;
  • Problemi di udito e linguaggio;
  • Denti permanenti storti;
  • Dolore acuto;
  • Scarsa autostima.

Quali sono le cause della carie della prima infanzia?

La carie della prima infanzia, nota anche come carie da biberon, è una malattia seria che può compromettere i denti dei bambini, ma che può essere prevenuta.

 

Le cause:

Permettere ai bambini di addormentarsi con il biberon. Quando il bambino dorme, i liquidi zuccherini che si depositano sui denti possono causare la carie. Persino il latte materno e quello artificiale contengono zucchero.

 

Sessioni di allattamento prolungate o bambini che si addormentano durante la poppata.

 

Consentire ai bambini di andare in giro con il biberon.

 

Suggerimenti:

Mettete a letto il bambino senza biberon, permettendogli invece diportarsi a letto la sua copertina, un orsacchiotto, una bambola o il suo giocattolo preferito.

  •  Cantategli una ninna nanna o fategli ascoltare musica rilassante.
  • Tenetelo in braccio o cullatelo.Accarezzategli la schiena per aiutarlo a rilassarsi.
  • Leggetegli o raccontategli una storia.

COME SI PREVIENE LA CARIE DELLA PRIMA INFANZIA?

Insegnate al vostro bambino a bere dal bicchiere già fra i 6-12 mesi e sostituite il biberon con un bicchiere evolutivo già entro il primo anno di vita. Rivolgetevi poi al vostro medico per accertarvi che il bambino riceva un adeguato apporto di fluoro.

 

La dentatura sana e il sorriso smagliante di vostro figlio dipendono da voi!

 


COME POSSO AIUTARE MIO FIGLIO A PRENDERSI CURA DEI PROPRI DENTI E A PREVENIRE LE CARIE?

Insegnare al vostro bambino, fin dai primi anni di vita, a prendersi cura dei suoi denti è un investimento per la sua futura salute orale.

 

Potete cominciare spiegandogli che prendersi cura dei propri denti è importante e magari trasformare l'igiene orale in qualcosa di divertente, magari lavandovi i denti con il bambino o lasciandogli scegliere lo spazzolino che più gli piace.

 

Per aiutare il vostro bambino a proteggere i propri denti e gengive e a ridurre sensibilmente il rischio di carie fate in modo che segua abitualmente le regole igieniche riportate qui di seguito:

 

Lavarsi i denti due volte al giorno con un dentifricio al fluoro per rimuovere la placca (la pellicola vischiosa presente sui denti che rappresenta la causa prima delle carie).

 

Usare il filo interdentale quotidianamente per eliminare la placca tra i denti e sotto il margine gengivale, prima che indurisca e si trasformi in tartaro (che può essere eliminato solo con una pulizia professionale).

 

Seguire una dieta bilanciata che limiti i cibi ricchi di zucchero e amido. È consigliato mangiare questo tipo di alimenti durante il pasto e non da soli come spuntini. La quantità extra di saliva prodotta durante i pasti, infatti, aiuta a rimuovere i residui di cibo dalla bocca.

 

Assicurarsi che l'acqua che vostro figlio beve contenga fluoro. In caso contrario il vostro dentista o pediatra possono prescrivervi un supplemento di fluoro giornaliero, quali pastiglie o gocce.

 

Portare il bambino regolarmente dal dentista per dei controlli.

 

Si consiglia di far fare al bambino una visita di controllo già all'età di due anni. Questo non solo permette di controllare la corretta crescita dei denti, ma rappresenta anche per il genitore la possibilità di informarsi sullo sviluppo dei denti. Inoltre, abituandolo a visite regolari sin dai primi anni, aumenterete le possibilità che vostro figlio continui ad andare dal dentista con regolarità per tutta la vita.

 

È buona abitudine controllare il modo in cui vostro figlio si lava i denti, almeno fino ai sei anni.

 

Alcuni consigli:

  •  Usare una piccola quantità di dentifricio al fluoro, facendo attenzione che non venga ingoiato.
  • Usare uno spazzolino con setole morbide e spazzolare delicatamente anche la parte interna dei denti.
  • Pulire le superfici esterne dei denti, direzionare le setole verso il margine gengivale e spazzolare delicatamente in avanti e indietro.

 E non dimenticate di spazzolare anche la lingua!

COSA SONO I SIGILLANTI E COME SO SE MIO FIGLIO NE HA BISOGNO?

I sigillanti dentali creano una barriera efficace contro le carie. Sono rivestimenti di plastica sottile che si applicano alla superficie masticatoria dei denti permanenti posteriori del bambino, posto in cui si forma la maggior parte delle carie. Applicare il sigillante non è doloroso e può essere fatto dal dentista in una sola seduta.

 


COSA DEVO FARE SE A MIO FIGLIO SI SCHEGGIA, SI ROMPE O CADE UN DENTE?

In ognuno di questi casi è opportuno contattare immediatamente il vostro dentista, che esaminerà la parte danneggiata e prescriverà il trattamento appropriato.

 

 

Se vostro figlio sente dolore portatelo subito dal dentista e, nel frattempo, fatevi consigliare se sia necessario o meno un antidolorifico. Se possibile, conservate la parte del dente che si è staccata e portatela dal dentista.

 

 

 

Se il dente cade a causa di un incidente portatelo dal dentista il prima possibile. Maneggiate il dente con cura, non avvolgetelo in alcun materiale e non tentate di pulirlo. Immergete il dente in acqua o latte fino a quando non arrivate dal dentista. Alcune volte è possibile riposizionare il dente, con una procedura chiamata re-impianto.